Sebastian, batterista scozzese di grande impatto sonoro, è già salito sul palco di Time in Jazz quando alcuni anni fa fu ospite del festival con la vulcanica “Tetraband” dello straordinario Bojan Zulfikarpasic.
Nel suo palmares spiccano importanti collaborazioni con gente del calibro di Polar Bear, Acoustic Ladyland, Basquiat Strings, Oriole, gli amatissimi Sons of Kemet, Pete Doherty ma specialmente Brian Eno (è suo il drumming intelligente del disco che Eno rilasciò con Rick Holland (Drums within the bells), Paolo Nutini e Patty Smith. Con quest’ultima tenne un lungo tour durante il 2016.Il suo approdo al gruppo di Andy Sheppard lo fa oggi riconoscere quale uno dei più sensibili batteristi in casa ECM.