Contrabbassista, trombettista, cantante e altro ancora, Thibaud ha trovato strada con il gruppo lionese Leitmotiv e – specialmente – con un sentito omaggio alla grande arte di Chet Baker.
Già visto all’opera con Enrico Rava, Gary Bartz, Stephane Belmondo, Bruno Ruder e Vincent Le Quang è anche da tempo attivo come scrittore di colonne sonore nonché nel campo della seria musica classica primattore sia di quartetto d’archi che in esperienze orchestrali.
Il suo eclettismo e la sua curiosità lo hanno visto sperimentare suoni world ad esempio in Bulgaria accanto al pianista Mario Stanchev o nel mondo delle percussioni latine e cubane (Santeria) o – ancora – in quello dell’Africa ancestrale accanto all’Imperial Quartet del Mali.
Senza dimenticare le esperienze con il trio afro-cubano “Belem” o quelle vocali come membro del gruppo Unité oppure come fondatore della corale infantile Les Saturniens.
Persino ovvia appare – a questo punto – la sua presenza nel creativo combo fondato da Philippe Garcia.