Home page

 
  Time in Jazz 2016  
  Time in Jazz 2015  
  Time in Jazz 2014  
 
01. Il calendario
02. Il programma
03. Program & calendar (english)
04. Paolo Fresu "Piedi"
05. Green Jazz
06. Time Out !
07. Le istituzioni che sostengono Time in Jazz
08. Sponsor e partner di Time in Jazz
09. Bookshop & Media partnership
10. Time in Sassari
11. Biglietti e abbonamenti (Tickets & subscriptions)
12. Il tabloid
 
  Time in Jazz 2013  
  Time in Jazz 2012  
  Time in Jazz 2011  
  Time in Jazz 2010  
  Time in Jazz 2009  
  Time in Jazz 2008  
  Time in Jazz 2007  
  Time in Jazz 2006  
  Time in Jazz 2005  
  Time in Jazz 2004  
  Time in Jazz 2003  
  Time in Jazz 2002  
  Time in Jazz 2001  
  Time in Jazz 2000  
  Time in Jazz 1999  
  Time in Jazz 1998  
  Time in Jazz 1997  
  Time in Jazz 1996  
  Time in Jazz 1995  
  Time in Jazz 1994  
  Time in Jazz 1993  
  Time in Jazz 1992  
  Time in Jazz 1991  
  Time in Jazz 1990  
  Time in Jazz 1989  
  Time in Jazz 1988  
 
 
 
 
   
06. Time Out !  

 

Time Out

Concorso per il jazz club del festival Time in Jazz di Berchidda

IV edizione


I vincitori di Time Out! 2014

Lame a Foglia d'Oltremare, Accordo dei Contrari e Paul maD gang sono i vincitori della quarta edizione del concorso Time Out, che ha visto la partecipazione di numerosi artisti da tutta Italia e che ha selezionato i progetti più interessanti da presentare al pubblico di Time in Jazz.

 * * *

Lame a foglia d’oltremare
Lame a foglia d’oltremare è un progetto musicale e letterario nato nel 2004 dalla volontà di Diego Deidda (voce), Lorenzo Lepori (chitarra, e voce), Simone Pistis (chitarra, organetto, fisarmonica e trunfa), Massimo Cadeddu (basso) e Alberto Coda (batteria e percussioni), cinque musicisti sardi che vivono tra l'Isola e il “continente”(Bologna, Modena, Roma). Il percorso di ricerca musicale del gruppo si sviluppa in un itinerario linguistico e sonoro non convenzionale, che sfugge alle definizioni di genere e stile per viaggiare all’interno delle culture musicali internazionali, tra influenze della musica sarda, sud-americana, africana e mediterranea. Due i lavori discografici all'attivo: al primo, omonimo, uscito nel 2008, ha dato seguito Panem, binu et circenses, del 2012, in cui trovano spazio importanti collaborazioni con Rossella Faa, Alessio “Su Maistu” Mura e Andrea “Lepa” Mura dei Balentia, Sabrina Coda e Tzacatal, Sebastian Mannutza e le percussioni afro-brasiliane dei Marakatimba

Accordo dei Contrari
Unisce elementi di avanguardia, jazz elettrico e musica etnica il gruppo rock strumentale Accordo dei Contrari, confondato nel 2001 dal batterista Cristian Franchi e dal tastierista Giovanni Parmeggiani, e diventato dal 2005 un quartetto elettrico con l’ingresso di Daniele Piccinini al basso e Marco Marzo alla chitarra. Il loro album d'esordio, Kinesis (AltrOck 2007), ha vinto il Progaward come migliore album italiano di progressive rock, e da allora la band ha partecipato a numerosi festival di art-rock nazionali e internazionali, spingendosi fino agli Stati Uniti. Nel 2011 è uscito il secondo album, Kublai, autoprodotto e registrato presso le Officine Meccaniche di Mauro Pagani, con la partecipazione di Richard Sinclair, bassista e cantante della prestigiosa scena inglese di Canterbury (Caravan, Hatfield and the North, Camel) con cui la band ha collaborato anche dal vivo tra 2011 e 2012. È di quest'anno l'uscita del terzo album, AdC (AltrOck 2014), in cui la formula del quartetto elettrico risulta arricchita, in alcune composizioni, da violino, viola e violoncello.


Paul maD Gang
La band nasce nel 2011 dall’incontro tra Roberto Pianezza e Damien Rizzo che inizialmente si esibiscono in duo alla voce e chitarra, riproponendo Hit rock n'roll e rockabilly degli anni '50. In seguito la formazione si amplia con la sezione ritmica che vede stabilmente Francesca Alinovi al contrabbasso, e con la batteria, che dopo vari cambi di organico, è oggi affidata a Ivano Zanotti. I live pieni di energia, sempre all'insegna del buon rock n' roll tutto da ballare, unito a rivisitazioni originali di brani pop, portano i Paul maD Gang in tour in tutta Italia, dove riscuotono un buon successo di pubblico. Su questa linea nel 2012 esce il primo album, Full Power, a cui fa seguito una importante puntata a Parigi, dove la band si esibisce da Chez Maxim’s per la rivista Toilet Paper di Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari (con cui continuano a collaborare tuttora). Nel 2013, inizia la scrittura di brani originali inediti, grazie ai quali arrivano importanti riconoscimenti in Italia e Francia. È di quest'anno l'uscita del loro primo album interamente originale, #ridingwithme, inciso per l'etichetta SFEM e Level 49.

 

 


Il concorso

Per il quarto anno consecutivo Time in Jazz bandisce il concorso "Time Out", ideato per selezionare tre gruppi o progetti musicali da proporre al jazz club del festival, che dall'8 al 16 agosto vivrà la sua edizione numero ventisette a Berchidda (prov. Olbia-Tempio) e in altri centri del nord Sardegna.

La selezione è aperta a dj e formazioni musicali di tre componenti al massimo, mentre sono ammessi generi musicali come jazz, blues, folk, bossa nova, lounge, elettronica, rock o comunque in sintonia con il contesto e l'atmosfera del club.

Per partecipare, gli interessati dovranno inviare entro il 15 maggio alla segreteria di Time in Jazz (c/o Centro Laber - via Milano, 18 - 07022 Berchidda OT) un demo audio in formato digitale che sia rappresentativo della propria proposta musicale e che contenga la registrazione di almeno quattro brani, per una durata minima complessiva di venti minuti.

Tra tutti i materiali pervenuti, la commissione artistica del concorso selezionerà tre diversi progetti, ognuno dei quali sarà chiamato a esibirsi dal vivo aBerchidda in una serata, tra il 13 e il 15 agostonello spazio jazz club del festival allestito al Centro Laber, dopo i concerti in programma sul palco centrale in Piazza del Popolo.

Di seguito è disponibile il regolamento di partecipazione alla quarta edizione di "Time Out".Per maggiori informazioni gli interessati possono rivolgersi alla segreteria di Time in Jazz telefonando al numero 079704731 o inviando un'email all'indirizzo di posta elettronica info@timeinjazz.it.

 

* * *

Associazione culturale TIME IN JAZZ
via Pietro Casu, 29/a - 07022 Berchidda (OT)
tel. 079 70 47 31 - 079 70 30 07
E-mail: 
info@timeinjazz.it 
www.timeinjazz.it

Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI
tel. 070 34 95 415 - cell. 
347 83 29 583
E-mail: 
tagomago.1@gmail.com 

FRANCESCA BALIA
cell. 
347 97 54 558
E-mail: 
francesca.balia@gmail.com


 


Regolamento di Partecipazione

In vista della ventisettesima edizione del Festival Time in Jazz, in programma il prossimo agosto 2014 a Berchidda (prov. Olbia-Tempio)e in altri centri limitrofi, l'Associazione culturale Time in Jazz bandisce la quarta edizione del concorso "Time Out" per selezionare tre progetti musicali (solisti e/o band) che si esibiranno durante il festival nel jazz club allestito al Centro Laber.

L'ammissione al concorso "Time Out" è subordinata al rispetto del regolamento di partecipazione:

1. Saranno ammessi dj e formazioni musicali fino a un massimo di tre componenti. Il concorso è aperto a jazz, blues, folk, bossa nova, lounge, elettronica, rock e a tutti quei generi in sintonia con il contesto e l'atmosfera del club. Verranno presi in considerazione anche gli ensemble che eseguono cover e/o tributi.

Ogni formazione può presentare fino a un massimo di due progetti, ed è consentito a ogni singolo musicista o dj di partecipare all'interno di diverse formazioni.

2.Ogni progetto dovrà basarsi su un repertorio della durata di almeno 50 minuti.

3.I demo dei progetti, in formato digitale insieme all'indicazione di un contatto telefonico e ad una mail di riferimento, dovranno pervenire per posta, in busta chiusa, entro il 15 maggio 2014, al seguente indirizzo:


Associazione culturale “Time in Jazz”
c/o Centro Laber
Concorso Time Out
via Milano, 18
CAP 07022 Berchidda (OT)


Farà fede, per la scadenza, il timbro postale.

Ai demo dovrà essere allegata una scheda contenente le informazioni essenziali sul progetto, il suo curriculum, i nomi degli esecutori e il programma che si intende eseguire nel corso dell'esibizione al Centro Laber.

L'organizzazione non si impegna alla restituzione dei plichi contenenti i lavori.

4. I demo dovranno contenere almeno 4 brani per una durata minima di 20 minuti, necessari alla commissione designata dalla direzione artistica di Time in Jazz per comprendere il progetto nella sua interezza. La formazione presente nel demo dovrà corrispondere completamente a quella che verrà ospitata sul palco del Centro Laber.

5. I progetti verranno valutati dalla commissione del concorso e selezionati in base alla qualità di ciascun lavoro, ma anche con la finalità di produrre un calendario coerente per tutte le serate.

6. Saranno scelti i migliori 3 progetti, ognuno dei quali avrà a disposizione una serata del jazz club, compresa tra il 13 e il 15 agosto 2014. L'abbinamento tra i progetti e le tre serate sarà a totale discrezione della direzione artistica del festival. Ai musicisti vincitori del concorso verrà assicurata la copertura delle spese di vitto e alloggio per la giornata del concerto. L'associazione culturale Time in Jazz provvederà alla copertura delle spese di SIAE e di tutti gli oneri contributivi per i musicisti impegnati nel progetto.

7. Non è obbligatorio che i lavori presentati siano inediti o prime. Verranno valutati anche lavori già presentati in altri festival, manifestazioni e concerti.

Per maggiori informazioni gli interessati possono rivolgersi alla segreteria di Time in Jazz telefonando al numero +39 079 704731 o inviando un’email a info@timeinjazz.it.