Home page

 
  Time in Jazz 2014  
  Time in Jazz 2013  
  Time in Jazz 2012  
  Time in Jazz 2011  
  Time in Jazz 2010  
  Time in Jazz 2009  
 
01. Il calendario
02. Il programma
03. Paolo Fresu: Time in Jazz 2009, “Acqua”
04. Il patrocinio dell’UNESCO
05. Cinema d’Acqua
06. Green Jazz
07. Progetti Speciali
08. in-Flussi d’acqua - laboratorio di danza
09. I Partner di Time in Jazz
10. Biglietti e abbonamenti
11. Numeri Utili
12. Tabloid
 
  Time in Jazz 2008  
  Time in Jazz 2007  
  Time in Jazz 2006  
  Time in Jazz 2005  
  Time in Jazz 2004  
  Time in Jazz 2003  
  Time in Jazz 2002  
  Time in Jazz 2001  
  Time in Jazz 2000  
  Time in Jazz 1999  
  Time in Jazz 1998  
  Time in Jazz 1997  
  Time in Jazz 1996  
  Time in Jazz 1995  
  Time in Jazz 1994  
  Time in Jazz 1993  
  Time in Jazz 1992  
  Time in Jazz 1991  
  Time in Jazz 1990  
  Time in Jazz 1989  
  Time in Jazz 1988  
 
 
 
 
   
13-08-2009, Mare Nostrum  

Giovedì 13 agosto
Berchidda, Piazza del Popolo – Ore 23.00
Paolo Fresu, Richard Galliano & Jan Lundgren “Mare Nostrum”

La sera del 13 agosto, sul palco principale di Time in Jazz a Berchidda, tiene banco un trio d'assi della scena jazzistica europea: il trombettista Paolo Fresu, il fisarmonicista francese Richard Galliano e il pianista svedese Jan Lundgren.
L'anno scorso, per l’etichetta tedesca ACT, hanno pubblicato “Mare Nostrum”, il disco che presta titolo e repertorio al loro concerto. L’album contiene soprattutto brani portati in dote da ciascun musicista, ma anche riletture di pagine musicali diverse per epoche e stili, come la celeberrima "Que reste-t-il de nos amours?" di Charles Trénet,  "Ma Mère L'Oye" di Ravel, "Eu Nao Existo Sem Voce" di Jobim e Vinícius De Moraes e una canzone tradizionale svedese.
Spaziando attraverso un'ampia gamma di espressioni musicali, "Mare Nostrum" fotografa bene la felice riuscita di questa collaborazione (per certi versi insolita) fra tre musicisti dalle personalità e dai percorsi artistici differenti, ma con tante cose in comune: sensibilità, eleganza, curiosità, attitudine per l'interplay, gusto per la melodia, grande tecnica e inventiva. Qualità che a Time in Jazz potremo apprezzare anche negli altri appuntamenti che vedranno impegnati, in progetti e contesti differenti, Richard Galliano, Jan Lundgren e Paolo Fresu. Ma questo “Mare Nostrum” ha un qualcosa di speciale, nel suo essere ben più della semplice somma di tre straordinari talenti. Questo è un jazz con una tinta contemporanea e un’indicazione per il futuro: coinvolgente, carico di emozione, capace di catturare lo spettatore interessato nella sua proiezione melodicamente intensa.